Che cos'è il Karma? E perché è così importante?


5 min letti
26 Oct

Hai mai pensato che ogni tua azione, buona o cattiva che sia, possa avere una ripercussione su te stesso? Oppure pensi che la tua vita sia decisa dal "caso"?

Nell'immaginario collettivo, il karma sembra spesso percepito come una "misteriosa maledizione" o una benedizione che "cade" su di noi senza che noi possiamo effettivamente fare nulla al riguardo.

Oggi le persone usano la parola karma in modi che non sono del tutto coerenti con il suo significato tradizionale. Ad esempio, il karma viene spesso utilizzato in modo improprio per indicare fortuna, destino e per spiegare le  difficoltà improvvise che si presentano nella nostra vita.


Ma non è proprio così!


Il karma mette tutto il potere nelle tue mani: non c'è nulla di magico o soprannaturale in questo meccanismo!Karma significa semplicemente che le tue azioni passate ti hanno portato dove sei oggi.Perciò sei tu ad essere il solo responsabile della tua vita!


CHE COS'E' IL KARMA


In sanscrito, una delle lingue ufficiali dell'India(considerata sacra),il termine "karma" significa azione.Chiamata anche legge di causa ed effetto,la legge del Karma afferma che ogni azione, pensiero o parola genera una conseguenza.

Il Karma è un concetto religioso che può essere trovato principalmente nell'induismo e nel buddismo. Ciò che si intende è la convinzione che ogni azione di una persona o di un altro essere vivente abbia inevitabilmente una conseguenza. Ad esempio, se una persona si comporta consapevolmente in modo dannoso nei confronti dei suoi simili o verso l'ambiente circostante,produrrà karma negativo che prima o poi lo influenzerà negativamente.Tuttavia queste conseguenze,non devono necessariamente verificarsi in questa vita, ma possono, ad esempio, influenzare il tipo di rinascita nella vita successiva.

Più precisamente la legge karmica esprime il concetto secondo il quale esistono soltanto due scelte fondamentali:o scegliamo la "leggerezza" dell'ignoranza, o scegliamo di essere consapevoli del fatto che ogni azione crea delle conseguenze nella nostra vita. 

Questa seconda scelta implica che dobbiamo approfittare di ogni opportunità che ci viene offerta,prendere coscienza di questo meccanismo,e scegliere il meglio per la nostra vita. 


La legge del karma significa quindi una continua scelta. 


Se dovessimo rifiutarci di scegliere, il nostro passato sceglierebbe al posto nostro, perché le intenzioni del passato sono sempre e comunque vive.Entreremo in un circolo vizioso in cui ne rimarremmo invischiati fino a diventare vittime di questa ciclicità.


"Tutto ciò che fai ora è la causa di un effetto futuro,tutto ciò che ti accade ora è l'effetto di una causa precedente"

Anonimo


Un punto essenziale presente quindi nella legge karmica,è che quello che farete agli altri sarà prima o poi fatto anche a voi.I nostri pensieri e le nostre azioni ritornano su di noi,proprio come un boomerang. Presto o tardi capiterà anche a voi che le vostre azioni e i vostri pensieri vi ritorneranno addosso.Un esempio molto pratico per poter comprendere il Karma viene fatto nel libro Equilibrio Emozionale di Roy Martina:Immaginatevi di dover pagare dei conti e ipotizziamo che vi venga presentato un conto,una fattura,per un'azione che ha causato un danno; per esempio, avete rotto un oggetto che possedeva un'altra persona.Ecco diversi modi in cui potrete pagare il saldo:

1. In contanti.Avrete una decurtazione istantanea sul vostro conto corrente: si tratta del karma istantaneo.


2. Karma ritardato a breve termine. Un ritardo a breve termine, per esempio, pagate con una carta di credito e 30 giorni più tardi ricevete l'addebito.


3 Karma ritardato a lungo termine. Pagate con una carta di credito; scegliete di pagare soltanto I'ammontare minimo e il rimanente in piccole rate con interessi, o in un'unica soluzione.


4 Il Karma ritardato a lungo termine privo di copertura. Potete optare per un conto scoperto che vi procurerà la fama di cattivo debitore. Questo significa che la "punizione" da voi scelta potrebbe essere talmente distante nel futuro, che potreste persino dimenticare il motivo per cui siete stati puniti!


Per questo il Karma è strettamente connesso con il principio della reincarnazione.Perchè nelle vostre vite future vivrete l'esperienza che ritorna su di voi per I'effetto "boomerang", ma non ricorderete la ragione per cui ciò è accaduta.(ritorneremo sul tema reincarnazione successivamente)

Detto questo,immagino vi sarete posti la domanda "Come posso passare intenzionalmente da un Karma ritardato ad uno istantaneo?"

 Per riuscire in questo servirà solo ed esclusivamente evolversi.Coloro che sono più evoluti spiritualmente tenderanno ad avere un Karma sempre più veloce fino ad annullarlo completamente.

Se dovessi quindi riassumere questo ultimo punto,racchiuderei questo concetto in questa frase "Trattate tutti come vorreste essere trattati voi, indipendentemente da come essi vi trattano".


IL KARMA E' RESPONSABILITA' E ACCETTAZIONE


Se riusciremo a comprendere e ad accettare questa legge, ne ricaveremo maggiore resistenza e flessibilità, che ci aiuteranno ad affrontare le difficoltà della vita.

È prima diventando consapevoli della nostra responsabilità e, in secondo luogo, agendo senza egoismo e con profonda compassione che non produrremo più effetti karmici.

Nella filosofia buddista non esiste nessuna predestinazione,creiamo noi stessi la nostra realtà con le nostre parole,i nostri pensieri, le nostre azioni e persino con il nostro corpo.

La legge del karma afferma che ogni momento della nostra vita provoca una successione di effetti e conseguenze, la cui natura positiva o negativa dipende dalle nostre azioni. In definitiva, siamo totalmente responsabili di ciò che ci accade.

Anche se questo pensiero può essere spaventoso per alcuni, è comunque la chiave per vivere la vita che vogliamo:significa che abbiamo il potere di creare la nostra realtà e di essere totalmente sovrani della nostra esistenza!

Riacquistando consapevolezza della nostra piena responsabilità, diventiamo liberi e creeremo le giuste condizioni per cambiare il corso degli eventi nelle nostre vite.


Ovviamente,se lo vogliamo davvero.


Il nostro karma non è, per definizione, inevitabilità, ma il risultato di ciò che facciamo con la nostra vita e le nostre azioni.La risposta a tutte le domande esistenziali, come:

"Perché il mondo è in questo stato? "

"Perché sta succedendo proprio a me? "

è semplicemente: "E' una conseguenza del karma".


Ciò significa che tutto ciò che accade è il risultato di ciò che abbiamo fatto e pensato in passato.E poiché non abbiamo la capacità di tornare indietro e cancellare il passato, la nostra unica soluzione è accogliere pienamente il nostro presente e impegnarci in uno stile comportamentale e di scelta migliore.


L'accettazione è quindi il prerequisito per la nostra evoluzione verso un Karma migliore.


COME AVERE UN BUON KARMA?


La condizione per creare karma positivo nella nostra vita è innanzitutto possedere un'intenzione positiva che preceda qualsiasi azione, parola o pensiero che noi facciamo.

È l'intenzione, legata allo stato d'animo in cui si compie l'azione, che ha la precedenza sull'azione. Il pensiero negativo causa quindi karma mentale dannoso e influisce sulla tua vita. Al contrario, danneggiare un individuo senza volerlo e senza l'intenzione di nuocere,non produrrà karma negativo.


COS'E' IL KARMA NEGATIVO?


Il karma negativo è quando l'ego occupa troppo spazio nella nostra vita e agiamo per soddisfarlo nonostante tutto ciò che ci circonda.

Il nostro ego ha un incredibile fame verso piaceri istantanei e temporanei. Spesso dimentica le possibili conseguenze sul suo ambiente, che si tratti di un ambiente ecologico, sociale o addirittura familiare.L'ego è ciò che ci differenzia per il suo modo di vedere il mondo, ma per questo pensa di essere indipendente e separato da ciò che lo circonda.

È da questa illusione di separazione che nasce il cattivo karma.Più l'ego è sviluppato in un individuo, meno si sentirà preoccupato e in armonia con ciò che lo circonda,e più le sue azioni lo porteranno a creare karma che in seguito danneggerà la sua vita.

È difficile per noi resistere al nostro cattivo comportamento quando è bloccato nell'abitudine, anche se disturba gli altri.Ed è proprio in questo modo, senza consapevolezza di ciò che le nostre azioni potrebbero fare su di noi o sugli altri,che impediamo a noi stessi di evolvere.


Finiamo per allontanarci sempre più dalla nostra vera natura e quindi creiamo un ciclo di karma negativo.


Il karma negativo è quindi una successione di azioni negative che a loro volta generano conseguenze negative. È un circolo vizioso in opposizione al circolo virtuoso del buon Karma che determinerà dopo la morte la forma della rinascita.

Liberarsi del karma negativo consiste quindi in:

-Accetta che la situazione al momento presente sia solo il risultato delle nostre azioni passate

-Avvia un ciclo positivo compiendo azioni con una buona intenzione


Il nostro obiettivo dovrebbe essere sempre quello di evolversi. Per evolversi verso un benessere e uno sviluppo delle nostre relazioni con gli altri. Per questo, è imperativo ridurre l'importanza del nostro ego e quindi uscire dalla nostra sofferenza.



KARMA E REINCARNAZIONE


Per i buddisti, finché c'è karma, c'è rinascita. In breve,finchè su di noi saranno presenti debiti karmici,si applicherà la legge della reincarnazione.

La nostra natura umana è quindi sempre collegata al ciclo del karma.Per liberarci da questa condizione, dovremmo quindi riuscire ad agire secondo la nostra vera natura e non secondo il nostro ego

È per questo motivo che gran parte dei maestri spirituali consigliano di lavorare a monte con la meditazione.E' ormai risaputo che la pratica meditativa riesca a rendere le persone consapevoli della sua vera natura e quindi esprimerla nelle proprie intenzioni e nelle proprie azioni quotidiane.

Solo allora si può rompere questo ciclo tra Karma e reincarnazione e raggiungere lo stato di Nirvana.


LE 12 LEGGI KARMICHE


Secondo il buddismo, il karma è composto da 12 leggi che governano il nostro mondo:


La legge di causa ed effetto: ogni azione, pensiero e parola induce conseguenze


La legge della creazione: siamo i creatori della nostra realtà


La legge dell'umiltà: dobbiamo accettare ciò che è, perché rifiutarlo non cambia nulla e crea resistenza e quindi sofferenza


La legge della crescita: dobbiamo concentrarci prima di tutto sulla nostra evoluzione. Se decidiamo di cambiare e crescere, la nostra vita si evolverà positivamente


La legge della responsabilità: ciò che ci circonda e ciò che ci accade, nel bene e nel male, riflette chi siamo


La legge della connessione: assolutamente tutto è collegato nell'universo


La legge della concentrazione: devi fare solo una cosa alla volta


La legge del dare e dell'ospitalità: è attraverso la nostra generosità che esprimiamo le nostre intenzioni positive


La legge del qui e ora: solo il momento presente esiste e ci appartiene


La legge del cambiamento: se non cambiamo nulla, la nostra storia si ripeterà ancora e ancora. È in nostro unico potere cambiare la nostra storia


La legge della ricompensa: pazienza e impegno ci danno le migliori ricompense


La legge di importanza e ispirazione: il valore di ogni cosa dipende dall'energia e dall'intento che ci metti.


Vivere in conformità con queste 12 leggi del karma prepara per la liberazione dalla sofferenza, per tutte le forme di concatenamento terreno e per un'altra condizione di esistenza espressa nel Nirvana.

Il Nirvana essendo l'estinzione del sé libero dall'attaccamento, è un ritorno al Tutto. Inoltre, è questo stato che percepiamo quando, meditando, l'ego prende il suo posto a favore dell'unità con questo inseparabile Tutto.

Secondo gli insegnamenti del Buddha,e di tutte le filosofie orientali,gli esseri spirituali più elevati che sbloccheranno lo stato divino del Nirvana,si svincoleranno automaticamente da ogni debito karmico bloccando definitivamente la ciclicità del Karma.


Se hai apprezzato l’articolo iscriviti alla newsletter del sito per entrare a far parte della nostra community,inoltre potrai trovarci anche su Facebook(qua)e su Instagram (qua).


Stammi bene,Riccardo.


Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.