Il mistero di Babaji:Lo Yogi dai poteri simili al Cristo


4 min letti
06 Nov

Sicuramente molto di voi avranno sentito parlare di Babaji e di tutto ciò che ruota intorno a questa figura divina.Secondo Paramahansa Yogananda,uno dei maestri spirituali per eccellenza e autore del libro "Autobiografia di uno Yogi",Mahavatar Babaji rappresenta il "Re degli Yogi", è il Maestro di tutti i Maestri sulla Terra,uno Yogi immortale dai poteri divini.

Alcuni credono che si reincarni in determinati momenti storici mentre altri credono che abbia il potere di conservare il suo corpo.Babaji impersonificherebbe la pura estensione materiale di Dio,tanto da essere considerato la manifestazione fisica del Signore Shiva,una delle principali divinità dell'induismo e di tutte le filosofie orientali.

Babaji è reputato alla pari di Gesù e Buddha,una guida spirituale per l'evoluzione dell'umanità,una divinità incarnata,è colui che veglia l'umanità fin dall'antichità,tanto da essere considerato un avatar, termine sanscrito che sta a significare "la discesa della divinità nel corpo umano".

In "Autobiografia di uno Yogi", Sri Yukteswar(guru di Yogananda) spiega: "Lo stato spirituale di Babaji è al di là della capacità di comprensione umana. La visione ristretta degli esseri umani non riesce a cogliere la sua stella trascendente. È vano persino il tentativo d'immaginare il grado di realizzazione di un avatar. Esso è inconcepibile".




LE MANIFESTAZIONI DI BABAJI


Le manifestazioni più recenti sono avvenute in India nel villaggio di Hairakhan dove ha risieduto tra il 1840 al 1922 e successivamente nel 1970 fino al 1984.Hairakhan è un piccolo villaggio dell'Himalaya,situato nella catena montuosa di Herakhan,non a caso considerata la dimora della grande divinità Shiva.

Nel 1970 Babaji apparve misteriosamente da una grotta del paese,in condizioni misteriose,nudo e cosparso di cenere.Secondo le testimonianze e le foto disponibili,egli aveva sembianze simili ad un ragazzo di 18 anni,di pelle bianca, di statura e corporatura media.Il suo corpo vigoroso,in grado di diffondere radiazioni di amore e una profonda saggezza a tutti coloro che avevano l'onore di stare a contatto con Lui.



L'ULTIMA MANIFESTAZIONE DI BABAJI(1970-1984)


Nel periodo in cui Babaji si mostrò "fisicamente",egli costruì un'Ashram nel paese di Hairakhan,dove si adoperò a "richiamare" a sè tutti i suoi allievi e tutti i suoi devoti ai quali insegnò in passato nelle loro vite precedenti.

Il termine "richiamare",intende uno dei numerosi poteri con cui riusciva a comunicare Babaji:Egli riusciva a governare gli eventi delle persone,tramite coincidenze,intuizioni,visioni,lo Yogi Supremo riusciva ad attrarre verso di sè chiunque persona desiderasse avere a fianco a sè.

Dietro tutto ciò non c'era della casualità ma bensì un piano divino,tutto avveniva per una ragione,come la sua stessa materializzazione.


Essendo una persona aldilà della nostra comprensione possedeva poteri altrettanto aldilà della nostra comprensione.


Incredibilmente,una delle principali testimonianze su Babaji,arriva proprio da una autobiografia italiana "Il Diario Indiano"di Valeria Bonazzola,o come soprannominata da Babaji,Gora devi.



Valeria era una ragazza milanese che divenne allieva di babaji nel 1972 e che accompagnò il maestro spirituale fino alla sua "morte" fisica.

L'autobiografia,che potrete acquistare (qua),racchiude le impressioni,le esperienze e tutti gli insegnamenti che Babaji predicava alle migliaia di persone che arrivavano da tutto il mondo.Il messaggio che cercava di far arrivare a qualsiasi devoto era: "Verità,Semplicità e Amore".Ovvero,vivere dicendo sempre la verità,nella più spontanea e totale semplicità,donando amore incondizionato a tutti,senza richiederne indietro altrettanto.


Queste erano le tre colonne portanti su cui basava il pensiero dell'avatar Babaji.



LE TESTIMONIANZE DI GORA DEVI SU BABAJI


"Ha parlato,scherzato,ci ha raccontato di quando Lui era stato in Tibet e ci ha descritto quel paese in tutti i suoi particolari.Ci ha detto che il Dalai Lama è la reale Incarnazione del Buddha su questa Terra.

E Babaji da dove è venuto,quando è nato?Nessuno sa nulla di Lui,nessuno l'ha mai visto prima.Un giorno Tara Devi(ragazza allieva di Babaji) Gli ha chiesto chi sono i Suoi genitori:Lui ha risposto che tutti gli esseri viventi sono Suo padre e Sua madre,Mi dicono che Babaji è il Guru immortale di cui parla Yogananda nel suo libro.Secondo l'autore,Babaji è un Avatar,l'Incarnazione di Shiva,ed ha fatto il voto di mantenere sempre un corpo fisico sulla Terra per aiutare gli esseri umani.Egli non ha bisogno di nascere da una donna,può materializzare il Suo corpo quando e come vuole,può cambiarlo,può manifestare più corpi al tempo stesso:il Divino non ha limiti e possiede il pieno potere sulle cellule e gli atomi della materia.

Babaji,secondo la tradizione,è Colui che ha dato al mondo il Kriya Yoga,la scienza del respiro,in grado di far giungere gli yoghi alle più alte realizzazioni e di renderli immortali.

Ho letto nel libro di Yogananda la storia di un discepolo che era andato a cercare Babaji sulle montagne,ma Babaji,prima di accettarlo,lo vuole mettere alla prova e gli dice di buttarsi giù da una roccia,cosa che egli fa,sfracellandosi e morendo.Babaji lo fa resuscitare in un attimo e gli dice che solo ora può accettarlo,perchè ha superato la prova della fede e della morte.(maggiori informazioni@)

L'altro giorno mi sono avvicinata a Lui,seduto su un'altura del tempio,pensando di chiedergli se fosse proprio Lui lo stesso Babaji di Yogananda.Non ho fatto a tempo ad apire bocca,Babaji mi ha guardato e mi ha detto di buttarmi giù dal muro.Non ho avuto il coraggio di farlo,ma ho capito che aveva letto il mio pensiero e mi aveva dato una conferma sulla Sua identità."



@Scritta così,potreste pensare che per divenire allievi e quindi ottenere gli insegnamenti di Babaji le persone dovevano sacrificare la propria vita.Invece non è assolutamente così.La situazione descritta da Gora Devi era molto più complessa:l'uomo era riuscita a trovare Babaji sulle Hymalaya,e nonostante il maestro spirituale avesse più volte rifiutato la proprosta dell'uomo,egli minacciò Babaji di lanciarsi dal dirupo se ancora avesse continuato a rifiutarlo.Sapete come è andata a finire poi.





"Improvvisamente ho avuto la sensazione precisa che Babaji mi chiamasse da Lui,nella Sua stanza.Ho guardato l'orologio,mezzanotte,e mi sono avviata incespicando giù per il sentieto del villaggio.Sono giunta alla stanza di Babaji,la porta era aperta,come se Lui mi aspettasse,e sono entrata,Babaji era seduto sul Suo letto in meditazione,avvolto da una coperta e con il viso rivolto verso il muro.Mi sono seduta per terra in silenzio.Mi sono messa  a meditare e poco dopo ho iniziato a pregare interiormente babaji di rivelarmi qualche cosa di Se stesso,della Sua identità.Ho aperto gli occhi,e invece del corpo di Babaji seduto sul letto,ho visto un grande arcobaleno di forma circolare,i colori dell'iride,di una luce abbagliante,il corpo d'arcobaleno degli Esseri Divini ho pensato,L'Essenza di babaji.Stordita dalla visione,ho visto il Suo corpo riprendere lentamente una forma fisica;Lui si è lazato,e canterellando una breve melodia si è messo a sistemare la legna sul fuoco.Anche la Sua voce era divina,dolcissima.Mi ha sorriso e mi ha guardato negli occhi con unos guardo di luce ed amore infiniti,poi mi ha fatto cenno di andare.Sono scesa al fiume sotto le stelle,rapita,estasiata."



BABAJI IL RE DEGLI YOGI


Babaji viene nominato,citato e descritto in migliaia di documenti e libri.Un essere divino che ha prevalentemente vissuto sull'Himalaya e che ha guidato molti maestri spirituali ad evolvere e raggiungere la totale connessione con l'Universo.

Un altro libro autobiografico molto illuminante che ci dona ulteriori informazioni sul potere di Babaji arriva dall'autobiografia "Apprenticed to a Himalayan Master: A Yogi's Autobiography" ,che potete acquistare qua (in inglese).



Questa autobiografia è stata scritta da Sri M,uno degli Yogi più influenti al mondo del nostro periodo.Egli racconta una storia da lasciarci a bocca aperta:a solo 19 anni Sri M intraprende un viaggio spirituale sull'Himalaya dove lì incontrerà e vivrà per diversi anni con il suo maestro Babaji.

Una storia affascinante dove il ragazzo intraprenderà un'esplorazione così insolita e avventurosa, data la sua nascita e i suoi antecedenti non indù.

Sri M è nato a Tiruvananthapuram, Kerala(India). A diciannove anni e mezzo, attratto da una strana e irresistibile voglia di andare sull'Himalaya, lasciò la casa.

Alla Grotta di Vyasa, oltre il santuario himalayano di Badrinath, incontrò il suo Maestro e visse con lui per tre anni e mezzo, vagando liberamente, in lungo e in largo per la regione himalayana ricoperta di neve. Ciò che ha imparato dal suo Maestro Babaji, ha trasformato totalmente la sua coscienza.

Tornato in pianura, secondo le istruzioni del suo Maestro, ha vissuto una vita normale, lavorando per vivere, adempiendo ai suoi impegni sociali e allo stesso tempo preparandosi ad insegnare tutto ciò che aveva imparato e sperimentato.Oggi viaggia in tutto il mondo per condividere le sue esperienze e conoscenze.


Se hai apprezzato l’articolo iscriviti alla newsletter del sito per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato sui nuovi articoli,inoltre potrai trovarci anche su Facebook(qua)e su Instagram (qua).

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.