Impara a perdonare per liberare l'anima dal dolore


2 min letti
15 Oct

Perdonare è una parola grossa che non sempre viene compresa. Non si tratta solo di dimenticare o di dire a qualcuno che lo perdoniamo per quel dato torto,perdonare è liberarsi da colui che ti ha ferito e allo stesso tempo liberarsi dal quel dolore che silenziosamente logora da dentro.Se non perdonerai sinceramente la persona che ha commesso l'affronto, non potrai mai avere pace.Perciò fai il passo più lungo della gamba e lascia andare il tuo passato!


Le tue emozioni e la tua anima ne gioveranno!


"Perdona gli altri non perché essi meritano il perdono,ma perché tu meriti la pace"

Buddha


L'importanza del perdono


Se vuoi avere una vita felice, devi perdonare.Comprendo quanto sia difficile fare questo semplice passo,tuttavia possedere rancore contro qualcuno non ti aiuterà a raggiungere la completa felicità.

Il solo odiare qualcuno è un'emozione che nel corso del tempo potrebbe distruggerti e farti sentire emotivamente instabile.Perciò se il tuo desiderio è quello di avere un po 'di luce nella tua vita, perdona e lascia che la natura si prenda cura del resto.

Come puoi sapere se hai perdonato?

Ci sono una serie di domande e comportamenti che dovresti tenere sott'occhio per essere sicuro di aver perdonato:Principalmente non dovresti più provare risentimento,quando pensi a questa persona o quando la vedi.

Inoltre dovresti chiederti se sei particolarmente duro o esigente con coloro che ti hanno offeso:Questo è uno dei comportamenti più deleteri in assoluto,perchè da una parte,coltiverai all'interno di te sentimenti di rabbia o odio dentro di te,e dall'altra,andrai a mettere in moto un circolo vizioso guidato dalla convinzione che rigettare in faccia ciò che gli altri ci hanno fatto sia la cosa migliore da fare.


FALSO!Anzi,è la cosa PEGGIORE CHE TU POTRESTI FARE!Fate l'amore non fate la guerra! Abbi grandezza e purezza nella tua anima. Perdona e vai avanti. La vita è troppo breve per serbare rancore.


E' inutile tornare indietro sulle vecchie ferite.Smetti di rimuginare sugli eventi negativi della tua vita e dimentica sinceramente il tuo passato!

E' importante che tu comprenda che cercare di negoziare e voler cambiare il proprio passato,è solo una perdita di tempo.Sperare che succeda qualcosa di positivo rimuginando ancora e ancora sugli eventi sarà un completo SUICIDIO! In aggiunta a questo, ciò che ci rimane oggi non è la circostanza, ma solo l'emozione,la memoria del torto che produce dentro di te sensazioni spiacevoli come: risentimento, rimpianto, rabbia, vergogna, colpa ...

Queste emozioni, non sono prodotte(come molto spesso pensiamo)dalla circostanza in sè, dal fatto che qualcuno possa averci ferito in passato ecc,ma bensì da ciò che pensi della circostanza in questione.

Segnati queste parole:Non sono le circostanze a creare la nostra emozione, sono le cose a cui scegliamo di pensare.

Ricordare costantemente gli eventi dolorosi è un buon modo per agitare il coltello nella ferita. 

È come un veleno che ti paralizza lentamente.Perciò volta pagina e lascia andare questa spiacevole emozione,lasciala e dì "OK Puoi andare ".

Perché non lo facciamo naturalmente? Perché è difficile perdonare e perché non vogliamo perdonare?

Quando si tratta di persone esterne che, secondo noi, hanno fatto cose sbagliate?

Abbiamo tutti buoni manuali di comportamento per coloro che ci circondano. Pensiamo che nostro padre (perché è nostro padre) deve comportarsi in modo tale, che nostra madre (perché è nostra madre) deve comportarsi in questo o quel modo, che il nostro migliore amico (perché 'è il nostro migliore amico) ecc ... 

Ci siamo creati inconsciamente delle aspettative,a volte anche verso persone sconosciute.Questo processo mentale governato prevalentemente dal nostro ego,alla lunga tenderà a limitare la nostra serenità e il nostro equilibrio interiore.

Il fatto di avere aspettative sugli altri è uno dei principali motivi per cui abbiamo difficoltà a perdonare, perché crediamo legittimamente che la persona si sia comportata male infrangendo il nostro modello comportamentale.

L'altro motivo è perché pensiamo che perdonando legittimeremo l'azione dell'altro.La maggior parte delle persone inconsciamente è convinta che perdonare un torto di una data persona,significhi automaticamente  accettare le sue azioni.


Ma non è assolutamente così!


Se perdoniamo non stiamo dicendo che convalidiamo l'azione e che tantomeno sia un comportamento che rispecchi i nostri valori!

Quello che stiamo facendo è dire: "OK c'è stato questo problema ma non importa, ti perdono e giro pagina, non sono d'accordo con quello ma ti perdono!".

Questi modelli comportamentali e mentali,se nel corso del tempo non riuscirai a risolverli o almeno a limarli,influenzeranno incredibilmente le tue relazioni!

Diventerai sospettoso e potresti perdere tutto. Prendi l'esempio di una coppia:Quando un partner è stato infedele e la coppia si scioglie, la ferita rimane. Se colui che è stato ingannato non ha perdonato, lo tradurrà in tutte le sue storie future,tenderà a pensare che tutti siano uguali,sarà sospettoso e potrebbe arrivare a mettere a repentaglio la sua relazione perdendo qualcuno che è veramente genuino.

Se il coniuge ingannato avesse perdonato semplicemente e sinceramente, avrebbe potuto vivere una nuova storia,o almeno,viverla serenamente lasciandosi andare senza troppe preoccupazioni.


Conclusione


Che senso ha amareggiarsi e risentirsi per gli errori commessi dagli altri? La cosa migliore è perdonare. Non è sufficiente dire "ti perdono" perché questo sia efficace. Perdona, sì! Ma perdona veramente dal profondo del tuo cuore per liberare la tua anima. Quando perdoniamo, lo facciamo principalmente per noi stessi, perché anche il rancore ci fa soffrire.


Se hai apprezzato l’articolo iscriviti alla newsletter del sito per entrare a far parte della nostra community,inoltre potrai trovarci anche su Facebook(qua)e su Instagram (qua).



Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.