Cosa fare quando si sta male emotivamente


11 min letti
01 Dec
01Dec


Fin dai tempi antichi il dolore emotivo è sempre stato al centro del "dibattito esistenziale" tra i più grandi filosofi e maestri di vita. Stiamo parlando di una sensazione primordiale che per molti è fonte di mistero, ed è capace di rendere alcuni momenti della propria esistenza, una delle esperienze più brutte e avvilenti che si possa sperimentare.

Si rischia di perdere la bussola, e a seconda della gravità, si perde completamente il senso della posizione rischiando di naufragare chissà dove.

Tuttavia questo "dibattito esistenziale", attraverso l'influenza di grandi maestri illuminati e visionari, sembrerebbe aver raggiunto un punto tale da consegnarci gli strumenti necessari per raggiungere quel "miraggio" tanto ricercato chiamato EQUILIBRIO EMOZIONALE.


Certo, è sottointeso che non si tratta di un percorso facile! 


Purtroppo il sistema scolastico, per quanto efficace verso certi aspetti, presenta enormi falle e mancanze in grado di rendere le persone come navi senza timone.

L'organizzazione e la sua struttura non ha mai previsto nessun tipo di insegnamento, materia o lezione che abbia avuto l'obiettivo di consegnare gli strumenti necessari per comprendere la natura interiore umana e la sua emotività. 

La struttura scolastica per come è impostata ad oggi, e come è stata fin da sempre, tende esclusivamente  a sviluppare l'emisfero destro del cervello, responsabile della propria razionalità e del pensiero logico e analitico. L'emisfero sinistro, responsabile del sesto senso, della creatività, emotività e del senso comune, è sempre stato messo da parte e poco stimolato dalle materie scolastiche.

Ciò significa che non c'è da sorprendersi quando le persone si sentono perse e impotenti dinanzi alle tempeste emotive. E' capibile "perdersi", nessuno ha mai ricevuto gli strumenti necessari per affrontare la propria emotività, anzi paradossalmente, l'unica scuola ad aver insegnato vagamente qualcosa è stata la scuola della vita


E chiariamo, non è assolutamente una bella cosa, anzi è inquietante come nessuna istituzione giunti nel terzo millennio non abbia mai reso disponibile le basi per affrontare il mare della vita e donare gratuitamente un timone per navigare nelle correnti esistenziali.



E' GIUNTO IL MOMENTO DI CAMBIARE  E METTERE DA PARTE IL DOLORE EMOTIVO


Ti senti vuoto? Ti senti perso in balia del tuo malessere emotivo? Vorresti comprendere più profondamente chi sei veramente e qual è realmente la tua strada della vita? Non temere, se alcune di queste domande riecheggiano nella tua mente significa che ti stai trovando nel posto giusto. Ti assicuro che questa lettura sarà una completa svolta, sarà quel fatidico punto di partenza che ti consegnerà la chiarezza e l'energia necessaria per svoltare binario e puntare dritto verso nuove mete.

Per forza di cose tuttavia, devo farti delle premesse ed aiutarti a fare il primo passo verso questo nuovo cammino: ripulirti.


A meno che tu non abbia avuto già un'infarinatura generale di psicologia e spiritualità, in questo momento la tua mente è come una tazza che strabocca di liquido. Questo liquido in eccesso rappresenta tutte le tue credenze, limiti, convinzioni che strutturano la tua mente e la tua percezione della vita. Proprio quella struttura che ti ha portato fino ad oggi, a soffrire.

Se realmente quindi tieni al tuo benessere e vuoi iniziare ad assaporare la pace dentro te stesso, il primo step che dovrai OBBLIGATORIAMENTE fare sarà quello di ripulirti da tutta la spazzatura mentale che ti ha condotto a soffrire. Se prima non svuoti la tua tazza come puoi pensare di far entrare qualcosa di nuovo che possa permetterti di cambiare binario e creare una vita piena di gioia?


Ricordati ciò che diceva Einstein: "Non aspettarti risultati diversi facendo le solite cose"


Quindi il primo step per annullare il dolore e la cattiva gestione mentale, sarà quello di abbattere i limiti e le idee che influenzano la tua visione e aprirti all'idea che ciò che sai è solo una goccia di un vasto oceano.

Sii elastico mentalmente e prendi coscienza che la realtà è molto più complessa di quanto possa sembrare razionalmente. Non tutto si mostra ai tuoi occhi, ma ciò non vuol dire che non esiste. Proprio come il tuo dolore e tutte quelle emozioni che influenzano l'esistenza e rendono la vita di molte persone una  prigione mentale. Non hanno una loro fisicità, vivono su un altro piano dimensionale ma ciò non vuol dire che non esistono e che non possono influenzarti. Anche i pensieri hanno una natura simile, sono proprio lì, dentro la mente, eppure se qualcuno avesse l'accortezza di sezionare il nostro cranio si renderebbe conto che non esiste nessuna traccia fisica dei nostri "film mentali".

L'energia stessa, descritta da tutte le filosofie spirituali si basa sempre su questo concetto. E' inutile approcciarsi razionalmente al potere della mente senza tener di conto del proprio sistema energetico. Anche se non è visibile ad occhio nudo esiste ed influenza la mente ed il corpo fisico. 

Tuttavia se vuoi approfondire il tema dell'energia e delle sue proprietà, ti lasciamo due interessanti articoli che trattano questa forza vitale da un punto di vista esclusivamente scientifico.


- "Energia spirituale: i due esperimenti che ne hanno dimostrato l'esistenza"

- "La Materia Non Esiste: tutto è vibrazione ed energia"


Ciò che devi comprendere in primis quindi, è che il  dolore emotivo nasce sempre da una cattiva gestione della mente, quindi dei pensieri, che a loro volta innescano ed influenzano il corpo emotivo, quindi l'emozioni, che ancora a loro volta vanno a creare blocchi e cattivi flussi nel sistema energetico causando disarmonie sul corpo fisico. 


Detta diversamente, la tua essenza come essere umano, è composta da un corpo, una mente e uno spirito(o anima).

L'equilibrio di queste tre realtà, crea il risultato della tua "vita interiore", che a sua volta crea quella esteriore!.


Tutto è interconnesso, e questo è il primo passo da fare per poter affrontare il dolore emotivo. 

E' necessario, oggi più che mai, avere una visione a 360° e smetterla di considerarsi solo un ammasso di organi ed ossa, andare oltre e comprendere che sei molto di più di quanto hai sempre creduto di essere.

Senza questa presa di coscienza sarà impossibile ripulirti efficacemente. Ricordati: la sofferenza è semplicemente il risultato del liquido nocivo e inutile presente nella tua tazza.

Ti lascio altri due articoli che potrebbero ampliare la tua visione. Sono tutte scoperte effettuate da alcuni team di scienziati a dimostrazione di quanto la realtà sia molto più complessa di quanto possa sembrare apparentemente:


- Il campo magnetico del cuore influenza la  nostra realtà

-Aurameter: il dispositivo in grado di osservare l'aura delle persone


IL PARADOSSO DELLA SOFFERENZA


Il secondo step è comprendere la situazione ed osservarla da un punto di vista ancora più ampio. Perché si, queste situazioni rappresentano un paradosso della vita. É proprio quando si raschia il fondo che si sblocca qualcosa dentro di noi, che iniziamo ad affrontare i problemi a viso aperto e a riprendere in mano le redini della vita.

Qualcosa si muove dentro le persone, qualcosa le spinge a cambiare e a ricercare un nuovo binario su cui intraprendere un percorso differente da quello che hanno sempre perseguito. 

Voglio essere chiaro e farti comprendere questo concetto prendendoti come esempio. In questo momento, attraverso la spinta della tua "voce interiore" e della tua attuale condizione emotiva, ti sei rimboccato le maniche e hai deciso di ricercare informazioni utili che potessero consegnarti gli strumenti necessari per migliorare la tua situazione interiore. Stai leggendo questo articolo per esempio.

Avresti fatto lo stesso se non avessi passato un periodo del genere?

Certo che no, ma vedi, queste informazioni che stai assimilando non solo saranno di aiuto per risolvere la tua attuale tempesta emotiva, ma se interiorizzate, saranno le fondamenta su cui si baserà il tuo futuro. Significa che ciò che assimilerai, attraverso la spinta e la voglia di uscire da questo periodo negativo, non solo saranno utili per il tuo "oggi" ma lo saranno anche per il tuo "domani".

Un vecchio saggio diceva : " Tutti i grandi cambiamenti sono preceduti dal caos" "Non tutte le tempeste arrivano per distruggerti la vita. Alcune arrivano per pulire il tuo cammino".

Quindi è ben intuibile, che quando le persone stanno male esistenzialmente ed emotivamente per qualcosa che non sanno darli una forma , esso rappresenta un processo ancora più profondo, più complesso, necessario per la propria crescita e per la propria evoluzione.


Ricordati, ogni singolo momento della nostra vita rappresenta una lezione e un'esperienza da cui raccogliere insegnamenti e risposte alla nostra evoluzione.


Tuttavia per darti la possibilità di comprendere ancora più a fondo questo concetto estremamente importante, è presente un passaggio nel libro "Il monaco che vendette la sua Ferrari" in cui viene spiegato con parole estremamente semplici questo meccanismo di trasformazione: 

"Per vincere il dolore prima devi provarlo. In altre parole, come puoi veramente assaporare la gioia di trovarti in vetta alla montagna se prima non ti sei trovato nelle bassure del fondovalle? Capisci?» 

«Cioè, per gustare le cose buone bisogna conoscere quelle cattive?»

 «Sì, ma ti consiglio di smetterla di giudicare i fatti secondo l’antitesi positivo-negativo. Cerca piuttosto di viverli, accogliendoli con gioia e traendone insegnamento. Ciascun evento può insegnarti qualcosa, e queste piccole lezioni alimentano la crescita interna ed esterna. Senza di esse rimarresti sempre fermo nello stesso punto. Prova a guardarti intorno: generalmente gli uomini maturano grazie alle esperienze più difficili. E se ti scontri con un esito imprevisto e deludente ricorda che per legge di natura quando si chiude una porta, se ne apre un’altra.

Una volta applicato con fermezza questo principio alla vita di tutti i giorni, comincerai a condizionare la tua mente a elaborare i fatti in una chiave più positiva e costruttiva; e bandirai per sempre le preoccupazioni. Cesserai di essere prigioniero del passato, trasformandoti in artefice del futuro».


IMPARA A GESTIRE LA TUA MENTE


Pensa un attimo e rispondi a questa domanda:

Se tu avessi compreso fino in fondo la tua vera personalità e quindi la tua essenza interiore, avresti passato un periodo del genere? 

Certo che no, quando una persona vive un periodo emotivamente instabile, significa che non riesce a trovare un equilibrio interiore , ma più precisamente, non riesce a comprendere la propria interiorità, responsabile della sua armonia fisica, mentale ed energetica.

Ed è bene precisare che questo squilibrio, lo permetti  tu, con una gestione completamente sbagliata della mente!

Questi momenti di malessere emotivo si presentano per farci capire proprio questo!

"SEI FUORI STRADA, RITORNA SUL TUO BINARIO E RIPRENDI IN MANO LA TUA VITA!"

Devi capire che la differenza che fa la differenza, per raggiungere un benessere emotivo, relazionale ed esistenziale é proprio lei, la mente!

Un errore che fanno in tantissimi, é quello di credere(quindi azione della nostra mente) di non essere abbastanza e di non meritare tutto ciò che c'è di positivo nella vita. Guardano la vita demotivati, convinti che tutto giri intorno al caso e alla fortuna. Si limitano a pensare (Sempre lei, la mente)che chi vive una vita piena di gioia “sia solo una persona fortunata e predisposta a questo” mentre chi vive nelle incertezze sia uno dei tanti che “non ha avuto fortuna e si è fatto fregare dalla vita"


Niente di più sbagliato!


Vivere una vita felice e piena di abbondanza é una condizione di vita che nasce da una propria condizione mentale. QUESTA E' LA VERITA'!

Vivere una vita triste e piena di insoddisfazioni é una condizione di vita che nasce da una propria condizione mentale. QUESTA E' UN'ALTRA VERITA'!


Vedi, la verità è che non esiste una realtà oggettiva, o detta diversamente, un mondo "reale". Non esistono concetti assoluti. Il tuo peggior nemico potrebbe essere il mio amico più caro. Un fatto che a qualcuno appare tragico ad altri potrebbe dischiudere infinite opportunità. Quel che davvero differenzia le persone generalmente positive e ottimiste da quelle sempre tristi è il modo di interpretare ed elaborare le circostanze della vita.

Il giusto approccio mentale è il segreto della vita

Per prima cosa quindi, smetti di puntare il dito verso l'esterno e inizia a puntarlo verso te stesso. E' inutile addossare le colpe del tuo malessere emotivo verso chi ti sta intorno, è controproducente e non ti porterà da nessuna parte. Piuttosto poni attenzione alla tua interiorità perché è proprio lì che sono nascoste le chiavi per aprire il lo scrigno emotivo della pace interiore.

Hai presente la camera d'aria di una bicicletta?

Quando è gonfia ti porta agevolmente a destinazione; ma se ci sono delle perdite, alla fine la gomma si sgonfia e il viaggio bruscamente si interrompe. Anche la mente funziona così. Le preoccupazioni, o meglio, tutta la spazzatura mentale prodotta dalla tua mente, provocano dispersioni di preziosa energia e potenzialità, proprio come le perdite di una camera d'aria. In breve resti a secco di energia, e la creatività, l'ottimismo e la determinazione svaniscono; lasciandoti sfinito. Questa mala gestione mentale sarà la causa principale della depressione e delle svariate sensazioni emotive negative.


La mente è la chiave per una vita piena di gioia e amore.


Inizia a dargli le giuste attenzioni e prendi coscienza di quanto la mente sia la base su cui si poggia la tua vita. Se non farai costantemente una giusta manutenzione le fondamenta primo o poi inizieranno a cedere e il dolore emotivo sarà pronto a raggiungerti.


Ricordati: Tu sei il creatore della tua realtà, sei tu ad influenzare e richiamare a te l'esperienze che si perpetuano nella tua vita. Hai mai sentito parlare della Legge di Risonanza o meglio anche chiamata LEGGE DI ATTRAZIONE?

Bene, se non lo hai mai fatto o ne hai solo sentito parlare così per sentito dire, ti invito a leggere immediatamente questa guida gratuita:

La Legge di Attrazione: la guida definitiva

E' una guida che può essere letta in circa 30 minuti, ma ti assicuro che se interiorizzerai i concetti presenti, comprenderai dettagliatamente come sia la MENTE, a creare e ad influenzare la realtà circostante per mezzo di questa legge universale.

Come spiegato nella guida, la Legge di Attrazione è uno dei meccanismi più affascinanti e misteriosi dell'Universo. Essa rappresenta la capacità di attirare avvenimenti e persone all'interno della nostra vita a seconda delle vibrazioni che emaniamo.

La legge di attrazione afferma il simile attrae il simile, e quello su cui poniamo maggiore attenzione con i nostri pensieri, è quello che sarà attratto in misura maggiore nella nostra vita.

E questo varrà sia per le cose positive che sia per quelle negative, senza distinzione.

In altre parole quindi, la Legge dell'Attrazione sostiene che se riuscirai a concentrarti sulle cose positive della tua vita, automaticamente attirerai a te cose o eventi positivi, mentre al contrario, se tu concentrerai i tuoi pensieri sulla mancanza e su tutto ciò che c'è di negativo , andrai ad emanare vibrazioni negative che ti porteranno a ricevere indietro cose altrettanto negative.


Il fatto interessante in tutto ciò? 


Che la Legge di Attrazione è stata confermata anche dalla scienza, o meglio, dalla Fisica Quantistica! Perciò anche solo pensare che sia qualcosa di fantascientifico o da complottisti non ha assolutamente senso!

Questo articolo potrebbe sicuramente chiarirti le idee: La Legge dell'Attrazione spiegata scientificamente

E' importante comprendere quanto lo stare male emotivamente sia una condizione costruita dai pensieri prodotti dalla nostra mente.

Per rendere chiaro questo concetto cercherò di fare questa piccola digressione: stare bene significa vivere con stati d’animo positivi giusto? Ma cos’é che altera in maniera significativa i nostri stati d’animo ? Proprio loro, i pensieri mentali.

Per stare male emotivamente dobbiamo obbligatoriamente produrre nella nostra mente pensieri negativi. Non esiste altra via.

É impossibile avere pensieri positivi e stare male, e tanto meno avere pensieri negativi e stare bene!

Quel senso di insoddisfazione che attanaglia e fa sentire vuoti e poco motivati, o quella sensazione di ansia esistenziale che paralizza e  mangia la propria interiorità, sono tutte sensazioni, meccanismi che nascono da quel chiacchiericcio incontrollato che viene fatto quotidianamente. Convinzione di molte persone che sia una cosa normale da fare.

Le persone creano nella propria mente migliaia di pensieri al giorno, se di questi la maggioranza sono negativi, quindi pieni di rancore, tristezza e di rabbia, pensate davvero di poter vivere una vita che almeno possa essere considerata positiva?

Perciò la prima cosa in assoluto da fare se si sta vivendo una tempesta emotiva è quello di osservare i propri pensieri, al 99,9% saranno quasi tutti negativi e intrisi di paura e ansia.

Inizia ad allenare la tua mente al positivo, anche quando la situazione non sembra andare nel verso giusto. Fermati, fai un bel respiro e ripeti fermamente a te stesso " Anche se le cose non stanno andando al meglio mi impegno ad aprirmi a tutto ciò che c'è di positivo nella mia vita. Io voglio migliorare la mia esistenza! "


Ricordati queste parole: “I pensieri possono essere i nostri migliori amici e i nostri peggiori nemici” 


Impara quindi a prendere le redini della tua mente, o meglio, dei tuoi pensieri, e vedrai che la tua realtà circostante si trasformerà in men che non si dica.


Ti lascio un altro passaggio del libro "Il maestro che vendette la sua Ferrari" in grado di chiarirti ancora di più l'importanza della mente:

"Tuttavia quelli che non si limitano alla pura esistenza, quelli che alitano sul fuoco delle loro potenzialità umane assaporando appieno la magica danza della vita, fanno cose diverse da chi vive comunemente. Prima di tutto, nutrono un atteggiamento positivo nei confronti della realtà e di tutto quello che succede loro». Continuò Julian: «I saggi mi hanno insegnato che in media una persona formula circa sessantamila pensieri al giorno. Ma quello che mi ha lasciato interdetto, è che il novantacinque per cento di questi pensieri sono gli stessi già formulati il giorno precedente!» «Dici sul serio?» «Ma certo... Sono le catene di una mente impoverita. Le persone che ogni giorno pensano alle stesse cose, per lo più negative, hanno preso abitudini mentali sbagliate. Invece di concentrarsi su quanto di positivo c’è nella loro vita pensando a migliorarla, restano prigionieri del passato. Si preoccupano per un rovescio sentimentale o qualche problema finanziario. Si rammaricano perché hanno avuto un’infanzia difficile. Si arrovellano su questioni ancor più insignificanti: l’impiegato allo sportello che li ha trattati sgarbatamente, il commento un po’ acido di un collega di lavoro. Chi gestisce così la propria mente permette alle preoccupazioni di defraudarla della forza vitale, tarpando le ali alle sue formidabili potenzialità che, lasciate libere, darebbero alla vita tutto ciò che le occorre... in ambito emotivo, fisico e spirituale. Queste persone non si rendono conto che per imparare a gestire la propria vita bisogna prima saper gestire la propria mente."


COME CONTROLLARE I PENSIERI?


Come abbiamo già detto, nessuno ci ha mai insegnato a gestire ed a controllare la propria mente. E' scontato quindi presuppore che i primi periodi saranno quelli più difficili, ma ricordati che ogni cosa che che hai imparato nella vita è stato grazie alla dedizione e all'allenamento. Nessuno è mai nato imparato. Perciò la costanza sarà la chiave per imparare a controllare la tua mente.

Tuttavia, per migliorare la qualità dei pensieri, senza dubbio due sono gli esercizi da rendere abitudinari.


Resta nel presente. Rimuginando costantemente sui momenti passati o proiettandoti in quelli futuri, non farai altro che perdere il controllo dei tuoi pensieri. Perciò, focalizzati sul presente, ovvero sulla situazione concreta in cui ti trovi in questo momento.

  • Molte pratiche spirituali suggeriscono di restare ancorati al presente per favorire la pace interiore e una visione più nitida delle circostanze.

  • Una semplice domanda da porsi è: che cosa posso fare in questo momento per cambiare il mio stato d'animo e trasformarlo in uno stato d’animo positivo?

    Visualizza un tuo desiderio realizzato. Un’altra strada é quella di cambiare direttamente il tuo stato d’animo andando a visualizzare il raggiungimento di un tuo obbiettivo o di una qualsiasi situazione che possa evocare dentro di te emozioni positive.

Sembrerà un controsenso con il primo punto ma é un ottimo modo per prendere coscienza di come sia possibile cambiare gli stati d’animo semplicemente "ospitando" buoni pensieri nella mente, questo darà al vostro cervello degli input molto positivi.

Perciò, prima di coricarti a letto o quando ti senti completamente bloccato dai tuoi pensieri e dalle tue emozioni, rilassati, fai due bei respiri, chiudi gli occhi e inizia a visualizzare il raggiungimento del tuo obbiettivo, del tuo sogno nel cassetto, o se preferisci, una qualsiasi situazione in grado di evocare delle emozioni positive solo visualizzando.

Tutto é andato come volevi che andasse. Ce l'hai fatta hai raggiunto i tuoi obbiettivi !

Come ti senti? Che emozione particolare percepisci dentro di te ? Gioia? gratitudine ? 

 Visualizza la scena in ogni suo dettaglio ,come sei vestito, cosa c’é intorno a te? Delle persone? E chi sono? Continua a tenere dentro di te questa sensazione positiva che piano piano si sta facendo sempre più forte. Falla tua a sentila in tutto il tuo corpo.

Concentrati per circa 5-10 minuti su questo scenario e sulle emozioni positive prodotte da questa visualizzazione .Starai sicuramente meglio rispetto a prima!


Come vedi non è difficile cambiare uno stato d'animo, tuttavia ti chiedo di fare questo esercizio almeno una volta al giorno. Così facendo renderai più marcati i tuoi risultati e ti assicuro, che questo è uno degli esercizi più banali per influenzare positivamente il tuo malessere esistenziale.


Provare per credere!



NOTA:Se sei una persona interessata a comprendere gli enigmi e i misteri che fanno parte del nostro processo di vita, allora potrebbe interessarti anche la rivista gratuita prodotta dal nostro team che unisce scienza e spiritualità.




Che cos'è Scienza Spirituale? Si tratta di una delle riviste digitali più lette in Italia, in grado di unire il mondo della scienza con quello della spiritualità.

All'interno troverai numerose scoperte che ti permetteranno di esplorare e comprendere i meccanismi dell'Universo ,elevandoti verso una nuova percezione della realtà.

La rivista Scienza Spirituale mette al centro le indagini scientifiche e lo sviluppo della consapevolezza della coscienza umana. In cui l'essere umano non viene visto solo come un sistema composto da organi e vasi sanguigni, ma bensì un sistema formato da un corpo,una mente e un'anima.

Se vuoi quindi entrare a conoscenza di incredibili scoperte e comprendere i misteri della tua realtà circostante clicca (QUA) per leggere gratuitamente la rivista digitale.




Se hai apprezzato l’articolo non scordarti di iscriverti alla newsletter del sito per rimanere aggiornata sulle attività della pagina. Inoltre potrai trovarci anche su Facebook(qua)e su Instagram (qua).


Stammi bene, un saluto Riccardo



Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.