La Legge di Attrazione e gli insegnamenti di Gesù Cristo sul potere della mente


2 min letti
14 Sep
14Sep


Indipendentemente dal proprio background spirituale o religioso, c'è molto da apprendere da questo maestro spirituale illuminato. Gesù oltre ad aver diffuso i valori divini che necessariamente dovrebbero essere presenti dentro qualsiasi essere umano, ha divulgato profonde conoscenze e insegnamenti inerenti alla capacità di modellare la realtà a seconda della propria volontà. Alcuni esperti dicono che Gesù in realtà non era solo lui stesso un taumaturgo, un essere che compieva miracoli, ma che in realtà intendeva insegnarci anche come crearli, come sfruttare il potere Infinito e Divino presente dentro ogni Essere Umano.


Gesù ha letteralmente insegnato la Legge di Attrazione, ma non l'ha mai chiamata così. Non ha mai dato un'etichetta a questo processo universale e divino.


Nell'Esseno Vangelo di Pace, Libro 2, per esempio, uno scriba senza nome riferisce che Gesù affermava che il potere di cambiare il nostro mondo vive dentro di noi. Questo è in linea con gli insegnamenti della Legge di Attrazione secondo cui il nostro potere risiede nelle nostre vibrazioni, poiché otteniamo ciò che sentiamo. Cambiando ciò che sentiamo, cambiamo ciò che otteniamo. Il potere risiede all'interno, e non all'esterno, e si impara a gestirlo quando impariamo a controllare l'energia che fluisce attraverso il cuore e l'Anima.
Nel Vangelo (Luca), è citata questa frase di Gesù: "A chi ha, sarà dato e vivrà nell'abbondanza. A chi non ha, sarà tolto anche quel poco che ha". Questa frase racchiude il principio della Legge di Attrazione: non si tratta di un Karma punitivo né di una legge morale, bensì di una legge fisica che lo stesso Gesù conosceva ed insegnava ai suoi discepoli. Una persona che vive nella Gioia e nell'Amore, attrarrà eventi e persone che rispecchieranno necessariamente quella frequenza emanata dalla sua interiorità, dal suo Magnete Vibrazionale. Perciò "A chi ha, sarà dato e vivrà nell'abbondanza". Viceversa, chi vive nella rabbia ed è costantemente imprigionato nelle proprie paure e ansie, costruirà la sua realtà esteriore sulla base di queste frequenze sporche e negative. Perciò "A chi non ha, sarà tolto anche quel poco che ha".


Più negatività è presente dentro la tua interiorità, più la tua realtà esteriore rispecchierà quella vibrazione interiore. Viceversa, più positività è presente dentro la tua interiorità, e più la tua esteriorità rispecchierà quella vibrazione di fondo.


Un'altra visione si rivela nel testo originale in cui è presente la frase “chiedete e riceverete”. La versione moderna e condensata della Bibbia di Re Giacomo dice: “Qualunque cosa chiederete al Padre nel mio nome, ve la darà. Finora non avete chiesto nulla nel mio nome: chiedete e riceverete, affinché la vostra gioia sia piena".
Ma il testo originale (come riportato dall'autore Neil Douglas-Klotz in "Prayers of the Cosmos: Meditations on the Aramaic Words of Jesus") è più simile a: "Tutte le cose che chiedi direttamente, direttamente.. da dentro il mio nome, ti saranno date. Finora non l'hai fatto. Chiedi senza motivo nascosto e sii circondato dalla tua risposta. Lasciati avvolgere da ciò che desideri; che la tua gioia sia piena”.


Questo insegnamento potrebbe essere facilmente interpretato secondo il concetto che ciò che conta davvero è come ci sentiamo. Più ci sentiamo avvolti e "circondati dalla risposta", e quindi avvolti dalle emozioni e dalle sensazioni del "desiderio già realizzato" e più attrarremo con più facilità la realtà desiderata. (Che in realtà può essere preso alla lettera: i nostri sentimenti diventano materia.) Come insegna Gregg Braden, "Dobbiamo prima avere la risposta alle nostre preghiere nel nostro cuore prima che diventino la realtà delle nostre vite".


Se vuoi approfondire questi concetti sul potere della mente leggi le nostre due guide gratuite, La Legge di Attrazione: la guida definitiva e  Legge di Attrazione 2.0:il potere della mente al servizio dell'anima.


Matteo 21:22 afferma: "E ogni cosa, qualunque cosa chiederete nella preghiera, credete, la riceverete".
Allora, cosa ci dice la Bibbia qui? Quando preghi Dio, chiediGli quello che vuoi. Chiedi come se ti aspettassi di ottenerlo. Abbi la certezza incrollabile che Dio ha risposto alle tue preghiere. Se lo fai, lo riceverai.
Questo è esattamente ciò che insegna la Legge di Attrazione quando ti dice che i tre passi per ottenere ciò che vuoi sono chiedere, credere e ricevere. Ti dice di chiarire cosa vuoi e di chiederlo. Credi che il tuo desiderio si manifesterà agendo come se lo avessi già: sii la persona che vorresti essere, fai le cose che faresti. Se lo fai, lo renderai manifesto nella realtà fisica.

“…Confida nel Signore, ed Egli ti darà i desideri del tuo cuore. Affida tutto al Signore. Confida in Lui ed Egli veglierà su di te…” (Salmo 37:4-5)

La Bibbia dice che la chiave è avere fiducia in Dio. Permettigli di elaborare tutti i dettagli per portarlo a te. Questo è identico a ciò che la Legge di Attrazione significa con "non preoccuparti del come, confida solo che tutto funzionerà".


NOTA: se senti che ti manca qualche tassello per comprendere queste parole, ti esortiamo a leggere prima la guida gratuita sulla Legge di Attrazione che trovi QUA


Ecco altrettante citazioni di Gesù nella Bibbia sul potere della mente e sulla Legge di Attrazione:


“Perché chiunque chiede riceve; chi cerca trova; e a chi bussa sarà aperto». – Matteo 7:8


“Poiché come un uomo pensa nel suo cuore, così è…” Proverbi 23:7


"Abbiate fede in Dio! In verità vi dico: chi dicesse a questo monte: Lèvati e gettati nel mare, senza dubitare in cuor suo ma credendo che quanto dice avverrà, ciò gli sarà accordato. Per questo vi dico: tutto quello che domandate nella preghiera, abbiate fede di averlo ottenuto e vi sarà accordato." Marco 11:23


“Non commettere errori: Dio non sarà deriso, perché uno raccoglierà solo ciò che semina”. – Galati 6:7


“Infine, fratelli, qualunque cosa sia vera, qualunque cosa sia onesta, qualunque cosa sia giusta, qualunque cosa sia pura, qualunque cosa sia bella, qualunque cosa sia di buona reputazione; se c'è virtù e se c'è lode, pensa a queste cose». – Filippesi 4:8


“L'uomo buono dal buon tesoro del suo cuore trae ciò che è buono; e l'uomo malvagio dal malvagio tesoro del suo cuore trae ciò che è male: poiché dall'abbondanza del cuore parla la sua bocca”. – Luca 6:35


Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.