La Coscienza Globale esiste:le scoperte della scienza


Nel precedente articolo "Energia spirituale: i due esperimenti che ne hanno dimostrato l'esistenza" abbiamo esaminato e analizzato, attraverso l'occhio della scienza, le sue proprietà e quanto questa forza vitale riesca a permeare l'intero Universo e riesca a mettere in connessione ogni essere animato e non, attraverso una gigantesca coscienza globale

Tuttavia, attraverso particolari esperimenti effettuati da alcuni team di scienziati, nel corso della lettura osserveremo quanto questa Energia sia l'essenza, il collante capace di coordinare questo sistema complesso che la scienza ha soprannominato coscienza collettiva.

Vogliamo inoltre precisare che questa prospettiva unitaria e interconnessa scoperta dagli istituti scientifici è già predicata da millenni da tutte le antiche filosofie spirituali. SIAMO TUTTI UNO. Anche se ognuno di noi ha la sua propria individualità che si sviluppa nel libero arbitrio, ognuno di noi è interconnesso con un campo energetico che ci rende UNO. Siamo come degli Iceberg che fanno parte dell’Uno chiamato MARE! Anche se ci vediamo distanti dagli altri, ognuno con il proprio corpo e la propria identità, banalmente ci illudiamo di essere scollegati e staccati da tutto ciò che ci circonda. 

In realtà non è così. 

Pensate ad un Iceberg, egli è fatto di ghiaccio ma il ghiaccio è solamente acqua congelata. Galleggia, ed è formato da quel TUTTO che noi chiamiamo mare, che altro non è, che acqua allo stato liquido.

Anche per l'essere umano avviene la medesima cosa, e come dimostrato dalla scienza e dalla fisica quantistica, siamo fatti di energia e vibrazione ma in uno stato diverso (quello fisico), che però è comunque parte di quel tutto in cui siamo immersi (come l’iceberg) che tuttavia non possiamo vedere. E solo per questo, ci immaginiamo divisi. Anche se in realtà siamo tutti immersi e composti da un mare di energia, da un campo vibrazionale che mette in connessione tutti gli esseri viventi.
 

Le conferme e le prove di quanto appena descritto sono state fornite dalle ricerche e gli studi effettuati dai laboratori dell'Institute of HealtMath,e che, analizzeremo con particolare dettaglio in questo articolo



CHE COS'E' L'INSTITUTE OF HEALTMATH?



Come ne abbiamo ampiamente parlato nell'articolo "Il campo magnetico del cuore influenza la nostra realtà", l'Institute of HealtMath è un istituto no-profit formato da diversi team di scienziati che hanno l'obiettivo di unire la visione scientifica con la visione olistica delle filosofie orientali. Come descritto sul sito HeartMath.org "Dal 1991, quando il Dottor Childre ha fondato l'HeartMath Institute senza scopo di lucro, la nostra visione è stata quella di fornire strumenti che permettono di interagire con "il cuore di ciò che siamo veramente".

"La missione dell'HeartMath Institute è aiutare le persone a portare i loro sistemi fisici, mentali ed emotivi verso un allineamento equilibrato con la guida intuitiva del loro cuore. Questo apre il percorso per diventare individui dotati di cuore che scelgono la via dell'amore, che dimostrano attraverso una cura compassionevole per il benessere di se stessi, degli altri e del Pianeta Terra. HeartMath Institute si impegna ad aiutare a risvegliare il cuore dell'umanità. Crediamo che quando allineiamo e colleghiamo i nostri cuori e le nostre menti e ci connettiamo con gli altri, risvegliamo le capacità mentali, emotive e spirituali superiori che spesso giacciono dormienti."

Nel corso del tempo questo istituto no profit ha fatto parlare di sè grazie alle sue scoperte e alle sue ricerche, ottenendo pubblicazioni in riviste rinomate come l’Harvard Business Review e l’American Journal of Cardiology e nei migliori quotidiani americani come il Forbes e il Wall Street Journal.



LA TERRA E LA COSCIENZA GLOBALE DELL'UMANITA'



Le ricerche effettuate dall'Institute of HealtMath hanno fornito le prove concrete sull'ipotesi secondo la quale i campi magnetici della terra sono portatori di informazioni capaci di mettere in connessione tutti i sistemi viventi tramite una coscienza collettiva. Questo significa che qualsiasi essere, nel suo piccolo, è parte integrante di una rete fitta e complessa che è la coscienza globale e ne può influenzare la sua qualità e la sua frequenza.
Un gran numero di persone che creano e producono stati di amore e compassione, emozioni quindi incentrate sul cuore, possono essere capaci di generare un ambiente di campo più coerente e positivo in grado di influenzare gli altri ed aiutare a compensare la disarmonia energetica presente nella coscienza collettiva.


Ma come è possibile tutto questo? Fisicamente quale meccanismo viene innescato?


Secondo le scoperte dell'Institute of HealtMath, le informazioni vengono comunicate in modo non locale, a distanza quindi, tra le persone a livello subconscio, il che, in effetti, collega tutti i sistemi viventi in una gigantesca coscienza collettiva. In altre parole, esiste un circuito di feedback tra tutti gli esseri umani e i sistemi energetici della terra. Vogliamo precisare inoltre che quando le persone riescono ad allinearsi in modo coerente, quindi intenzionalmente centrati sulle loro emozioni positive, risuonano in modo più efficace diventando capaci di influenzare le informazioni presenti nei campi magnetici planetari. Questi campi magnetici agiscono come onde portanti, influenzando così positivamente tutti gli esseri viventi all'interno dell'ambiente del campo magnetico e della coscienza collettiva.



GLI STUDI SULLA COSCIENZA GLOBALE



Lo studio più eclatante è senza dubbio quello avvenuto a Washington Dc nel 1994. Non stiamo ad entrare nel dettaglio perchè approfondiremo questo incredibile "esperimento sociale" in un altro articolo. Tuttavia per farvi un piccolo riassunto, nel 1994 un gruppo di ricercatori, guidati da John Hagelin, un rinomato fisico quantistico, avviarono questo importante studio sociale soprannominato Studio 35. L’idea era di mostrare quanto sia facile e semplice ridurre il crimine e lo stress sociale usando la meditazione per intervenire sul campo della coscienza globale. L'esperimento comprese circa quattromila persone che meditarono contemporaneamente per mezz'ora per tutto il mese di Luglio, periodo in cui a Washington DC la criminalità raggiungeva i suoi picchi massimi. Contro tutte le aspettative, l'esperimento funzionò. La criminalità diminuì improvvisamente per circa qualche settimana del 20%. Ma non solo, a Washington DC diminuirono gli incidenti, le chiamate d'emergenza psichiatriche, i reclami contro la polizia e venne anche registrato un miglioramento dell'indice di qualità della vita.
Un altro esperimento simile è stato fatto durante il culmine della guerra Israele-Libano negli anni '80. 

Se qualche migliaio di persone è riuscito a ridurre i tassi di criminalità, perché un gruppo di meditatori non potrebbe anche influenzare positivamente conflitti sociali e guerre?


I Dottori Charles Alexander e John Davies dell'Università di Harvard hanno organizzato alcuni gruppi di meditatori esperti a Gerusalemme, in Jugoslavia e negli Stati Uniti per meditare e focalizzare l'attenzione sull'area a vari intervalli per un periodo di 27 mesi. Dopo aver controllato statisticamente i cambiamenti climatici, le festività libanesi, musulmane, cristiane ed ebraiche, l'attività della polizia e altre varianti di influenze durante il corso dello studio, i ricercatori hanno calcolato che i livelli di violenza in Libano diminuivano dal 40% all'80% ogni qualvolta che un gruppo meditava, con riduzioni maggiori che si verificavano quando il numero di meditatori era maggiore. Durante questi periodi, il numero medio di persone uccise al giorno durante la guerra è sceso da dodici a tre, con una diminuzione di oltre il 70%. Gli infortuni legati alla guerra sono diminuiti del 68%. Il livello di intensità del conflitto, un'altra delle misure dello studio, è diminuito del 48%.

Vi lasciamo una riflessione da parte dell'Institute of HealthMath tratto dal loro libro gratuito su questo meccanismo di influenza a distanza, che sicuramente, siamo convinti sarà un processo che gli scienziati perfezioneranno e renderanno ancora più efficiente.

"Come possiamo avere una tale influenza l'uno sull'altro a distanza? Non ci sono ancora risposte chiare, ma ipotizziamo che esista un campo unificato che interagisce e influenza la coscienza. Suggeriamo anche che le onde coerenti e positive generate dalle persone hanno maggiori probabilità di influenzare l'ambiente della coscienza collettiva rispetto alle onde provenienti da stati negativi e di incoerenza. La teoria del nostro istituto è che, siccome un numero sufficiente di individui aumentano la loro coerenza personale, egli riescono a portare una maggiore coerenza sociale e quindi ad influenzare famiglie, team e organizzazioni nelle zone limitrofe, che a loro volta possono portare a una maggiore coerenza globale planetaria.
Ciò implica che ogni individuo contribuisce all'ambiente di campo globale attraverso i loro atteggiamenti, le intenzioni e le esperienze emotive di ogni persona. Questo dà potere a molte persone che spesso si sentono sopraffatte dalle attuali previsioni negative e dai conflitti sul pianeta. Li aiuta a rendersi conto che le loro azioni e intenzioni possono fare la differenza e che aumentando la loro coerenza emotiva, possono dare un contributo ad accelerare il cambiamento che molti ora percepiscono e che effettivamente si sta verificando.
I benefici personali di una migliore autoregolazione delle emozioni, maggiore benessere, maggiore responsabilità personale, migliore salute e migliori relazioni che le persone sperimentano sono potenti motivatori che rafforzano il processo per l'individuo. Man mano che sempre più individui diventano sempre più autoregolati e crescono nella consapevolezza cosciente, la maggiore coerenza individuale a sua volta aumenta la coerenza sociale, che si riflette in una maggiore cooperazione e in iniziative co-creative efficaci a beneficio della società e del pianeta. Dal nostro punto di vista, è necessario un cambiamento di coscienza per raggiungere nuovi livelli di cooperazione e collaborazione nel tipo di risoluzione innovativa dei problemi e di discernimento intuitivo richiesto per affrontare i nostri problemi sociali, ambientali ed economici. Col tempo, la crescente coerenza globale sarà indicata da sempre più comunità, stati e paesi che adottano una visione planetaria più coerente."




NOTA:Se sei una persona interessata a comprendere gli enigmi e i misteri che fanno parte del nostro processo di vita, allora potrebbe interessarti anche la rivista gratuita prodotta dal nostro team che unisce scienza e spiritualità.




Che cos'è Scienza Spirituale? Si tratta di una delle riviste digitali più lette in Italia, in grado di unire il mondo della scienza con quello della spiritualità.

All'interno troverai numerose scoperte che ti permetteranno di esplorare e comprendere i meccanismi dell'Universo ,elevandoti verso una nuova percezione della realtà.

La rivista Scienza Spirituale mette al centro le indagini scientifiche e lo sviluppo della consapevolezza della coscienza umana. In cui l'essere umano non viene visto solo come un sistema composto da organi e vasi sanguigni, ma bensì un sistema formato da un corpo,una mente e un'anima.

Se vuoi quindi entrare a conoscenza di incredibili scoperte e comprendere i misteri della tua realtà circostante clicca (QUA) per leggere gratuitamente la rivista digitale.




Se hai apprezzato l’articolo non scordarti di iscriverti alla newsletter del sito per rimanere aggiornata sulle attività della pagina. Inoltre potrai trovarci anche su Facebook(qua)e su Instagram (qua).


Stammi bene, un saluto Riccardo